Vai menu di sezione

Carta di soggiorno permanente (a tempo indeterminato) Familiare di cittadino italiano o comunitario

Il familiare di cittadino dell’Unione (compreso cittadino italiano) non avente la cittadinanza di uno Stato membro acquisisce il diritto di soggiorno permanente (cartacea) se ha soggiornato legalmente in via continuativa per cinque anni nel territorio nazionale unitamente al cittadino dell'Unione, fatte salve le deroghe previste dall'art. 15 del D. Lgs. n. 30 del 2007. La domanda va presentata direttamente in Questura fissando un appuntamento presso il Cinformi della Provincia autonoma di Trento (Via Zambra, 11, Trento) ad esclusione di coloro che vivono nella zona dell'Alto Garda e Ledro, Tione, Borgo Lares e comuni della Valle del Chiese, i quali dovranno presentarsi direttamente al commissariato di Polizia di Riva del Garda.

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Mercoledì, 26 Settembre 2018 - Ultima modifica: Mercoledì, 05 Agosto 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto