Vai menu di sezione

Università, Accademie e Conservatori: iscrizioni dall'estero per il 2020/2021

22/06/2020

Pubblicate le nuove procedure per ingresso, soggiorno e immatricolazione

Il ministero dell’Università e della Ricerca ha pubblicato sul sito “Studiare in Italia” le “Procedure per l'ingresso, il soggiorno e l'immatricolazione degli studenti richiedenti visto relative ai corsi della formazione superiore in Italia presso le istituzioni della formazione superiore valide per l'anno accademico 2020-2021", anche in inglese.
Ne dà notizia il portale interministeriale Integrazione Migranti . Sul sito “Studiare in Italia”, oltre agli allegati e ai modelli per le domande, è possibile anche consultare i database con i posti riservati in ogni corso agli studenti stranieri residenti ancora all’estero da ogni Ateneo o Istituzione di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM).

“A fronte del permanere della situazione di emergenza COVID-19, la mobilità fisica degli studenti internazionali verso l'Italia potrà essere sostituita se necessario, almeno per tutto il 2020, con attività didattiche a distanza. Ciò non toglie – scrive il Ministero – che tali studenti internazionali, qualora necessitino del visto di ingresso in Italia, dovranno comunque e in maniera tempestiva provvedere alla richiesta di visto per motivi di studio presso le Rappresentanze diplomatico-consolari di riferimento per i rispettivi luoghi di residenza, al fine di utilizzare tale visto non appena le condizioni lo consentiranno. Le procedure di rilascio di tali visti dovranno essere concluse, fatta salva differente futura indicazione, entro il 30 novembre 2020, onde consentire l'effettiva immatricolazione degli studenti internazionali ed il successivo pagamento delle tasse universitarie”.
“Per il rilascio del visto ai candidati dei corsi di studio presso le università italiane, la domanda di preiscrizione verrà presentata attraverso il portale UNIVERSITALY , secondo le indicazioni già pervenute presso tutti gli atenei italiani; si invitano pertanto tutte le istituzioni della formazione superiore a non interrompere le proprie procedure di reclutamento degli studenti internazionali e la relativa valutazione dell'idoneità dei titoli esteri da essi posseduti”.

Queste procedure riguardano solo le aspiranti matricole ancora residenti all’estero. I cittadini non UE già regolarmente residenti in Italia possono accedere a università, accademie e conservatori a parità di condizioni con i cittadini italiani e comunitari.

Le procedure:

italiano

english

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Lunedì, 22 Giugno 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto