Vai menu di sezione

Un videogame contro discriminazione, odio e cyberbullismo

06/11/2019

Amnesty International lancia “HateSick – I viaggi di Alter”

È intitolato “HateSick – I viaggi di Alter” il videogioco proposto da Amnesty International che parla ai ragazzi di odio e discriminazione in modo divertente e non didascalico. Si tratta di un punta e clicca (per ora giocabile solo da desktop) dalle ambientazioni e dalle musiche retro realizzato insieme agli sviluppatori di Steam Factory. Fin dai primi passi la produzione del videogame ha coinvolto in modo diretto bambini e adolescenti, chiedendo la loro opinioni su aspetti grafici, musica, trama e dialoghi.
Hatesick fa parte di un programma più ampio di iniziative e progetti messi in campo da Amnesty International per contrastare l’odio online e promuovere l’inclusione. 

Il gameplay
“Un mondo grigio - afferma Amnesty International - dove tutti coloro che appaiono fuori dalle righe sono emarginati, socialmente e fisicamente; dove la discriminazione e l’intolleranza, propagate in modo costante, hanno avuto la meglio; dove le parole d’odio sono state tramutate in fatti. È qui che viene catapultato il nostro viaggiatore, Alter. Nel tentativo di tornare a casa, Alter incontrerà gli abitanti di questo luogo, conoscerà le loro storie. Riuscirà con il tuo aiuto a conquistare la libertà?"

GIOCA A “HATESICK – I VIAGGI DI ALTER”

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 06 Novembre 2019 - Ultima modifica: Giovedì, 07 Novembre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto