Vai menu di sezione

Soggiorno per i comunitari

28/03/2007

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto legislativo n. 30 del 6 febbraio 2007

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto legislativo n. 30 del 6 febbraio 2007 recante "Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell'Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri" ed entrerà in vigore l'11 aprile 2007. Con questo decreto i cittadini dell’Unione europea – e i loro famigliari – potranno spostarsi liberamente in Italia senza più l’obbligo di dover chiedere la carta di soggiorno (fermo restando il possesso di un documento di riconoscimento valido). Infatti, il decreto stabilisce che i cittadini comunitari non dovranno osservare nessun adempimento nei primi tre mesi di permanenza; dopo questo periodo, dovranno però iscriversi all’anagrafe del comune dove risiedono presentando più o meno la stessa documentazione che veniva chiesta dalla Questura sulla base del DPR n. 54/2002. Il decreto disciplina dunque tutti gli aspetti relativi al soggiorno sia per i comunitari, sia per gli eventuali cittadini extracomunitari famigliari di cittadini comunitari.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 22 Agosto 2007 - Ultima modifica: Mercoledì, 27 Giugno 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto