Vai menu di sezione

Rapporto “Piccoli schiavi invisibili 2019” di Save the Children

09/08/2019

In Europa una vittima su quattro è minorenne

In coincidenza con la Giornata internazionale contro la tratta di esseri umani, Save the Children ha pubblicato il rapporto “Piccoli schiavi invisibili 2019”. La nuova edizione è una fotografia aggiornata della tratta e dello sfruttamento dei minori in Italia. Un quarto delle vittime di tratta presunte o identificate sono infatti minorenni e l’obiettivo principale dei trafficanti di esseri umani è lo sfruttamento sessuale. Sulle 20.500 vittime registrate nell’Unione nel biennio 2015-16, il 56% dei casi riguarda infatti la tratta a scopo di sfruttamento sessuale, con un pur consistente 26% legato allo sfruttamento lavorativo. Una vittima su quattro ha meno di 18 anni, due su tre sono donne o ragazze. Provengono dalla Nigeria o dai Paesi dell’est europeo e dai Balcani le ragazze che sono maggiormente esposte al traffico delle organizzazioni e reti criminali che poi gestiscono in Italia un circuito della prostituzione in continua crescita. Dal 2016, l’Organizzazione ha attivato la Helpline Minori Migranti per offrire adeguato sostegno agli stessi minori stranieri non accompagnati, ma anche a tutti coloro che hanno necessità di ricevere informazioni ad hoc, dai famigliari dei minori agli operatori delle strutture di accoglienza, dai volontari ai comuni cittadini. Il servizio, gratuito e multilingue, è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 17, al numero verde 800141016 oppure, per gli utenti Lycamobile, 3512202016.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Venerdì, 09 Agosto 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto