Vai menu di sezione

Cresce l'occupazione grazie agli immigrati

28/03/2007

Nel 2006 in Italia l’occupazione è aumentata dell’1,9% (425mila unità in più rispetto al 2005)

Nel 2006 in Italia l’occupazione è aumentata dell’1,9% (425mila unità in più rispetto al 2005). 178mila di questi lavoratori sono stranieri. La crescita dell’occupazione in Italia nel 2006 è dovuta per il 46% all'aumento dell'occupazione a tempo determinato e per il 28% all'occupazione a tempo indeterminato degli stranieri. I dati emergono dall’ultima rilevazione Istat sulle forze lavoro in Italia. L’occupazione totale è aumentata rispetto al 2005 del 2% al nord (+226mila unità di cui 113mila stranieri), del 2,1% al centro (+94mila unità di cui 43mila stranieri) e dell’1,6% al sud (+105mila unità di cui 21mila stranieri). Nel quarto trimestre del 2006 (ottobre-dicembre), il numero di occupati è risultato pari a circa 23 milioni, con una crescita su base annua dell’1,5% (+333mila unità). Un contributo rilevante è stato ancora una volta fornito dalla componente a tempo determinato (+191mila unità) e dagli stranieri nella componente a tempo indeterminato (+90mila unità).

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 22 Agosto 2007 - Ultima modifica: Mercoledì, 27 Giugno 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto