Vai menu di sezione

Rinnovo permesso di soggiorno per lavoro subordinato art. 27

Il rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato art. 27 (cod 17) va chiesto alla Questura di Trento tramite l'Ufficio postale abilitato compilando gli appositi moduli (kit), 60 giorni prima della scadenza del permesso di soggiorno e comunque non oltre la scadenza. Una volta ottenuto il rinnovo del Permesso di soggiorno, e comunque entro la scadenza della Tessera sanitaria, si deve chiedere all'Azienda sanitaria competente per territorio il rinnovo dell'iscrizione al Servizio sanitario. Inoltre si deve confermare, entro 60 giorni dal rinnovo del permesso, la dimora abituale al proprio Comune di residenza in provincia di Trento.

Nota: Il permesso di soggiorno rilasciato “fuori quota” nei casi particolari d’ingresso previsti dall’art. 27 del Testo unico immigrazione non consente l’instaurazione di nuovi rapporti di lavoro, diversi da quello originariamente autorizzato, proprio per la sua particolarità, salve alcune importanti eccezioni espressamente previste per gli infermieri, gli interpreti e traduttori ed i domestici al seguito dei cittadini italiani rimpatriati, a condizione, comunque, che la qualifica richiesta per la nuova assunzione coincida con quella per cui è stato rilasciato l’originario nullaosta.

1. Compilazione Richiesta permesso di soggiorno prima della scadenza (Moduli 1 e 2 del Kit) Nota: è possibile chiedere un aiuto per la compilazione dei moduli agli Uffici competenti della Provincia (Cinformi e Sportelli periferici o ai Patronati)

  • Una marca da bollo da euro 16 
  • Fotocopia passaporto ( solo le pagine con i dati, timbri e visti) 
  • Fotocopia permesso di soggiorno in corso di validità + degli eventuali permessi dei figli
  • Fotocopia codice fiscale del richiedente e dei figli
  • Fotocopia dell’eventuale rinnovo del nulla osta da parte del Servizio lavoro 
  • Dichiarazione stato occupazionale (modulo compilato dal datore di lavoro) Oppure originale + fotocopia del contratto di lavoro + fotocopia di un documento d’identità del datore di lavoro 
  • Fotocopia della dichiarazione redditi anno precedente

2. Spedizione dall'Ufficio postale (abilitato). Bisogna presentare il Passaporto e il Permesso di soggiorno

  • Versare con bollettino postale 30,46 euro per il PSE (permesso di soggiorno elettronico) + il contributo di 40 euro per la durata del permesso di un anno o 50 euro per due anni. Se dirigenti o personale altamente qualificati il contributo è di 100 euro. Se ricercatori l’importo è di 50 euro. Nel caso di iscrizione dei figli pagare per ognuno il costo di 30,46 euro per il permesso elettronico individuale
  • Spedire la busta pagando 30 euro
  • Ritirare la Ricevuta spedizione kit, la Ricevuta fiscale pagamento e l’appuntamento con la Questura

Nota: Con la Ricevuta di spedizione kit, il Passaporto e il Permesso di soggiorno in scadenza si può proseguire l'attività lavorativa e chiedere l'iscrizione temporanea al Servizio sanitario presentando (1) Passaporto (2) Permesso di soggiorno in scadenza (3)Ricevuta spedizione kit (4) contratto di lavoro.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 12 Settembre 2018 - Ultima modifica: Giovedì, 02 Maggio 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto