Vai menu di sezione

Migranti, raccolti a rischio senza stagionali

13/03/2019

I dipendenti stranieri sono oltre un quarto della forza lavoro necessaria al settore

“L’andamento climatico più caldo rispetto all’anno precedente aggrava il preoccupante ritardo che si registra rispetto allo scorso anno quando il via alla presentazione delle domande di ingresso on line, con il cosiddetto click day, scattò il 31 gennaio.” Lo afferma in una nota la Coldiretti intervenendo sul tema dei lavoratori stagionali. 
“Si tratta – sottolinea la Coldiretti – di un’esigenza per l’agricoltura italiana, dove i dipendenti stranieri offrono oltre un quarto della forza lavoro necessaria al settore: il rischio è quello di rimanere nei campi senza il via libera all’ingresso in Italia dei lavoratori stagionali non comunitari.” A tal proposito la Coldiretti chiede l’immediata approvazione del decreto flussi 2019 che regola l’arrivo di manodopera dall’estero. 
In Trentino rassicurazioni rispetto a possibili problematiche in agricoltura per il ritardo nell'emanazione del decreto flussi che regola l'ingresso dei lavoratori in Italia sono arrivate dall'assessore provinciale allo Sviluppo economico, Ricerca e Lavoro Achille Spinelli. L’assessore ha precisato già la scorsa settimana che il decreto è in corso di approvazione, contestualmente alla circolare congiunta tra ministero dell’Interno e ministero del Lavoro che ne fissa i criteri attuativi.

https://www.coldiretti.it/lavoro/migranti-raccolti-rischio-senza-stagionali

http://www.cinformi.it/Comunicazione/Notizie/Decreto-flussi-e-agricoltura-il-punto

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 13 Marzo 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto