salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > News ed eventi > Anno 2008 > Decreto fllussi pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale

News riferita a:

Lavorare in Italia

News riferito a:

Entrare in Italia
immagine schermo Pc
12/12/2008

DECRETO FLLUSSI PUBBLICATO SULLA GAZZETTA UFFICIALE

la conferma delle domande dal 15 dicembre al 3 gennaio 2009

E' stato pubblicato il 10 dicembre 2008 sulla Gazzetta Ufficiale il decreto flussi firmato recentemente dal presidente del Consiglio dei ministri...

E' stato pubblicato il 10 dicembre 2008 sulla Gazzetta Ufficiale il decreto flussi firmato recentemente dal presidente del Consiglio dei ministri. Ricordiamo che la programmazione dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari per l'anno 2008 prevede l’ingresso di complessivi 150.000 persone, che possono entrare in Italia per motivi di lavoro subordinato non stagionale. In particolare, le quote riguardano: - 44.600 lavoratori domestici o di altri settori produttivi, provenienti da Paesi che hanno sottoscritto o stanno per sottoscrivere specifici accordi di cooperazione in materia migratoria. - 105.400 lavoratori domestici o di assistenza alla persona, provenienti da altri Paesi. La ripartizione delle quote a livello territoriale avverrà, da parte del ministero del lavoro, solo dopo l'avvenuta conferma dei datori di lavoro persone fisiche stranieri e ad avvenuto esaurimento in tutta Italia del lavoro sulle quote flussi 2007. Quindi, secondo il servizio lavoro della Provincia autonoma di Trento, potranno essere lavorate nuove pratiche sulla base del nuovo decreto presumibilmente in febbraio-marzo.

PROMEMORIA

E' necessario che il datore di lavoro non comunitario persona fisica (non persona giuridica) effettui sul sito del ministero dell'Interno una conferma dell'istanza già presentata al 31/05/2008. Nessuna conferma è dovuta pertanto dalle persone giuridiche anche se il rappresentante legale è straniero o da datori di lavoro italiani o comunitari. A tal fine, dal 15 dicembre al 3 gennaio 2009 compreso il datore di lavoro non comunitario dovrà effettuare la conferma indicando due codici presenti sulla ricevuta di presentazione dell'istanza: l'identificativo domanda e il codice verifica. Inoltre, lo stesso datore di lavoro deve essere in possesso del Permesso di soggiorno CE (o Carta di soggiorno) o averne fatto richiesta entro il 10 dicembre 2008. Se il datore di lavoro, residente in Trentino, avesse smarrito la ricevuta di presentazione della domanda di assunzione del lavoratore e non fosse in possesso dei codici, gli stessi possono essere forniti dal Servizio lavoro o dal Cinformi (in altre realtà lo sportello unico), previo identificazione dello stesso (quindi lo stesso dovrà essere convocato da tali uffici per la consegna dei codici, escludendosi comunicazioni telefoniche). Il Cinformi è inoltre disponibile a fornire assistenza tecnica sulle modalità telematiche di conferma.

Links correlati:
Procedura per la conferma
La nota del ministero dell'Interno

Inserisci un commento

  • captcha

(ultimo aggiornamento: 29/11/2011)

credits | copyright e policy