salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > News ed eventi > Anno 2015 > “Sport e Integrazione: la vittoria più bella”

lo sport
05/08/2015

“SPORT E INTEGRAZIONE: LA VITTORIA PIÙ BELLA”

questo il Manifesto che promuove le buone pratiche

Le “buone pratiche” rivolte alla valorizzazione della diversità nello sport possono essere segnalate entro il 15 settembre 2015

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il CONI hanno rinnovato, anche per il 2015, l’accordo di programma per la promozione delle politiche di integrazione nello sport. Il progetto “Sport e Integrazione” nasce con l’obiettivo di sviluppare azioni finalizzate a favorire l’integrazione sociale della popolazione straniera attraverso lo sport e a contrastare le forme di intolleranza e di discriminazione. Uno degli obiettivi del Manifesto “Sport e Integrazione: la vittoria più bella”, fondato sul principio chiave che individua lo sport come ambito privilegiato per garantire l’inclusione e le pari opportunità di accesso alla pratica sportiva, è quello di promuovere i progetti che rappresentano le “Buone Pratiche” rivolte alla valorizzazione della diversità nello sport e al contrasto di tutte le forme di discriminazione.
L’edizione 2015 di “Sport e Integrazione” punta, infatti, a far emergere dal territorio, attraverso una “call”, tutte quelle esperienze positive mirate a favorire l’inclusione e l’integrazione dei giovani di prima e seconda generazione, provenienti da un contesto migratorio. La nuova scadenza per l’invio delle buone pratiche è il 15 settembre 2015. I progetti dovranno essere realizzati in specifici ambiti (a titolo esemplificativo: scuola, luoghi educativi, ecc) e attribuire un ruolo centrale all’etica sportiva come veicolo di integrazione, al rispetto delle regole e all’applicazione dei principi del Manifesto quali: la fratellanza sportiva e la non violenza, la valorizzazione delle diversità e delle unicità, il rispetto e la consapevolezza del ruolo, il rispetto delle regole e la lealtà sportiva, il diritto allo sport. Per partecipare alla “call”, si dovrà compilare un modulo (è possibile fare un download dai siti istituzionali del CONI, del MLPS o dal sito di progetto www.fratellidisport.it) riportante tutte le informazioni necessarie.

Links correlati:
Maggiori informazioni sulle “Buone pratiche”
www.fratellidisport.it

Inserisci un commento

  • captcha

(ultimo aggiornamento: 06/08/2015)

credits | copyright e policy