salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > News ed eventi > Anno 2015 > Profughi, l'abbraccio del basket trentino

l'incontro con i giocatori
20/09/2015

PROFUGHI, L'ABBRACCIO DEL BASKET TRENTINO

ospiti del team Dolomiti Energia

I richiedenti protezione internazionale al PalaTrento per il Memorial Gianni Brusinelli

Il primo passaggio del capitano della Dolomiti Energia Forray è stato per i profughi accolti in Trentino, ospiti il 19 settembre 2015 al palazzetto del capoluogo su invito del team guidato da Maurizio Buscaglia. La nuova formazione si è presentata sul parquet cittadino fra gli applausi quindi anche dei richiedenti protezione internazionale in fuga da guerre, violenze e persecuzioni e soccorsi nel Mediterraneo prima di approdare in Italia e poi in provincia di Trento.
L'invito della Dolomiti Energia è arrivato in occasione della terza edizione del Memorial Gianni Brusinelli, trofeo dedicato ad uno dei padri fondatori della squadra trentina. Per la cronaca la partita ha visto i padroni di casa imporsi nettamente sul Capo d'Orlando per 88 a 56, aggiudicandosi il posto per la finale in programma il giorno successivo al PalaTrento.
Dopo il match di semifinale v'è stato l'incontro dei giocatori con i profughi fra saluti, abbracci e foto di gruppo.
“Lo sport – spiegano i responsabili di Aquila Basket – è una forma di comunicazione che non conosce ostacoli e sa unire le persone in modo naturale: per questo Dolomiti Energia Trentino ha pensato di offrire alle persone presenti in Trentino, fuggite alla guerra e alla povertà, un pomeriggio di sport e di divertimento insieme ai tifosi.”

Links correlati:
Il video con i momenti più belli della serata
Galleria fotografica su Facebook
Focus accoglienza profughi in Trentino

Inserisci un commento

  • captcha

(ultimo aggiornamento: 22/09/2015)

credits | copyright e policy