salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > News ed eventi > Anno 2015 > Migrazione, accoglienza e sicurezza, i fondi UE

29/08/2015

MIGRAZIONE, ACCOGLIENZA E SICUREZZA, I FONDI UE

la Commissione ha approvato 23 programmi nazionali

Il contributo massimo del Fondo al programma nazionale dell'Italia è di circa 315 milioni di euro

La Commissione europea ha approvato 23 programmi nazionali pluriennali nel quadro del Fondo Asilo, migrazione e integrazione (AMIF) e del Fondo Sicurezza interna (ISF). L'importo complessivo dei finanziamenti per i programmi concordati ammonta a circa 2,4 miliardi di euro per il periodo 2014-2020. 22 programmi nazionali sono già stati approvati a marzo e altri 13 saranno approvati entro la fine dell'anno. Il contributo massimo del Fondo al programma nazionale dell'Italia è di circa 315 milioni di euro.
Il Fondo AMIF finanzia le azioni nazionali volte a rafforzare le capacità di accoglienza, garantire che le procedure di asilo siano in linea con le norme dell'Unione, integrare i migranti a livello locale e regionale e aumentare l'efficacia dei programmi di rimpatrio. Nel settore dell’integrazione i settori chiave di intervento per il periodo 2014- 2020 saranno: la formazione linguistica, la qualificazione del sistema scolastico, il sostegno all’occupazione, l’integrazione dei titolari di protezione internazionale, la mediazione sociale e interculturale nel settore dei servizi sociali, sanitari, amministrativi ed alloggiativi, l’informazione, la capacity building, il contrasto alle discriminazioni.
Il Fondo ISF cofinanzia le azioni nazionali dirette a migliorare la gestione e la sorveglianza delle frontiere degli Stati membri. Il Fondo ISF finanzia inoltre la cooperazione transfrontaliera delle autorità di contrasto e rafforza la capacità degli Stati membri di gestire efficacemente i rischi per la sicurezza, quali il terrorismo e la radicalizzazione violenta, il traffico di stupefacenti, la criminalità informatica, la tratta di esseri umani e altre forme di criminalità organizzata.

Links correlati:
Il comunicato stampa della Commissione europea

Inserisci un commento

  • captcha

(ultimo aggiornamento: 08/09/2015)

credits | copyright e policy