salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > News ed eventi > Anno 2015 > I profughi volontari a “Fa’ la cosa giusta!”

Ciclofficina
21/10/2015

I PROFUGHI VOLONTARI A “FA’ LA COSA GIUSTA!”

attivi alla “Ciclofficina” e impegnati nell'organizzazione

Alla mostra mercato anche l'esperienza del progetto "Ri.create"

I richiedenti protezione internazionale accolti sul territorio provinciale hanno preso parte all'edizione 2015 di “Fa’ la Cosa Giusta!”, la mostra mercato organizzata da Trentino Arcobaleno e Trento Fiere che ha portato nel capoluogo più di 200 fra agricoltori biologici, botteghe del commercio equo, associazioni, cooperative sociali e aziende che propongono prodotti e servizi rispettosi dell’ambiente.
Dieci profughi hanno collaborato come volontari con l'organizzazione, mentre altri otto richiedenti protezione internazionale sono stati fra i protagonisti della “Ciclofficina” nell'ambito del progetto “Gira la Ruota” di Kaleidoscopio. Un'esperienza che rientra in un percorso denominato “ORA” (Officina Richiedenti Asilo) che vede i profughi impegnati nell'apprendimento dei rudimenti dell'arte della manutenzione della bicicletta. Il percorso è promosso dal Cinformi, Centro informativo per l'immigrazione della Provincia autonoma di Trento, in collaborazione con la cooperativa Kaleidoscopio. Tra gli obiettivi v'è quello di mettere alla prova le capacità manuali, esercitare la lingua, creare relazioni sul territorio e mettersi a disposizione degli altri in iniziative come quella appunto della Ciclofficina.
Tra i numerosi percorsi di valorizzazione del tempo libero dei richiedenti protezione internazionale accolti in Trentino c'è anche Ri.create, progetto diviso in due percorsi – riuso tessuti ed orticoltura – e presente con uno stand a “Fa' la cosa giusta!”. L'idea del progetto nasce dalla volontà di creare occasioni informali di confronto tra persone rifugiate o richiedenti asilo sul territorio trentino e chi su questo territorio già ci vive. Ragazzi e ragazze provenienti da tutto il mondo collaborano per dare vita a nuovi oggetti partendo dal riuso di vestiti che nessuno vuole più ed a piante e cibo sano e locale.

Links correlati:
Guarda il video "I profughi volontari a 'Fa' la cosa giusta!'"
Galleria fotografica su Facebook
Focus "Accoglienza profughi in Trentino"

Inserisci un commento

  • captcha

(ultimo aggiornamento: 31/10/2015)

credits | copyright e policy