salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > News ed eventi > Anno 2015 > "Aylan"

locandina del "Natale dei popoli"
24/11/2015

"AYLAN"

spettacolo teatrale e musicale a Rovereto

L'evento vedrà sul palco anche diversi richiedenti protezione internazionale accolti in città

“Aylan” è il titolo dello spettacolo teatrale e musicale che si terrà nell’ambito del “Natale dei Popoli” 2015, a Rovereto, sabato 28 novembre 2015, alle ore 20.30, presso il Teatro Zandonai. Lo spettacolo vedrà sul palco, oltre al gruppo musicale “Las pequenas Huellas”, anche un nutrito gruppo di richiedenti protezione internazionale accolti a Rovereto e alloggiati al Campo della Protezione Civile di Marco e all'Hotel Quercia. I biglietti saranno disponibili a partire dalle ore 19.00 del giorno dello spettacolo presso il Teatro Zandonai; il ricavato andrà a sostenere le attività delle associazioni “Spagnolli-Bazzoni onlus” e “Serenella”, che collaborano attivamente all’organizzazione della serata.

“Si chiamava Aylan”
“Aveva tre anni – si legge sul sito del Teatro Zandonai – e nei social appare sorridente insieme al fratellino Galip, cinque anni, annegato anche lui durante il naufragio dell’imbarcazione che doveva portare la loro famiglia originaria di Kobane a Kos, l’isola greca dove migliaia di profughi dalla Siria sbarcano con la speranza di raggiungere il nord Europa. La sua tragica morte ha scosso le coscienze e modificato la sensibilità dell’Europa nei confronti dei profughi. Per questo il Natale dei Popoli vuole ricordarlo, come simbolo 'vivo' di speranza in un Orizzonte di Pace, con uno spettacolo interpretato da un gruppo di migranti. Racconteranno non solo le sofferenze patite nell’esodo, ma anche il cuore e il bello delle loro culture offerti come dono e scambio prezioso di convivenza. Fusi con loro, in un simbolico abbraccio, i musicisti e i cantanti di Pequeñas Huellas, 'piccole impronte', l’orchestra di bambini provenienti da tutto il mondo per i quali la musica diventa strumento di fratellanza universale, superando le barriere culturali, etniche e religiose: un progetto della violista Sabina Colonna Preti che si è imposto all’attenzione internazionale e ha il patrocinio di grandi artisti come Claudio Abbado, Mario Brunello, Youssou N’Dour, Moni Ovadia. Così la parola pace non rimane soltanto una promessa, ma si incarna in una testimonianza concreta. In una piccola, grande 'impronta' che illumina di speranza in un mondo migliore.
Testo e Regia di Michele Comite.

Links correlati:
Il sito del Teatro Zandonai

Inserisci un commento

  • captcha

(ultimo aggiornamento: 30/11/2015)

credits | copyright e policy