salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > News ed eventi > 2017 > Bonus asilo nido 2017

bambino
22/05/2017

BONUS ASILO NIDO 2017

possono beneficiarne anche i cittadini stranieri

Il Bonus asilo nido 2017 è il nuovo aiuto per le famiglie con figli, istituito con la nuova Legge di Bilancio 2017

Oltre al "bonus mamme domani 2017", è stato istituito con la nuova Legge di Bilancio 2017 anche il "bonus asilo nido 2017" da 1.000 euro, il nuovo aiuto per le famiglie con figli. Chiarimenti riguardo il bonus asilo nido sono stati forniti con la circolare n. 88 dell’Inps sulle agevolazioni per la frequenza di asili nido pubblici e privati.
La domanda può essere presentata all’Inps dal genitore di un bambino che è nato o adottato a decorrere dal 1° gennaio 2016. Bisogna essere residenti in Italia, avere la cittadinanza italiana oppure di uno Stato dell'Unione Europea oppure, in caso di cittadino di Stato non comunitario, permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo. Ai cittadini italiani sono equiparati i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.
Il contributo verrà erogato dall’Istituto dietro presentazione da parte del genitore della documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle singole rette.
L’erogazione del bonus avverrà con cadenza mensile direttamente al beneficiario fino a concorrenza dell’importo massimo mensile.
Per ogni retta mensile pagata e documentata il genitore avrà diritto ad un contributo mensile di importo massimo di euro 90,91 (1.000 euro:11 mensilità).
Potranno usufruire di un contributo per un importo massimo di 1.000 euro annui anche i genitori dei bambini al di sotto dei tre anni, impossibilitati a frequentare gli asili nido in quanto affetti da gravi patologie croniche. Il premio verrà erogato dall’Istituto a seguito di presentazione da parte del genitore richiedente di un’attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta, che dichiari per l’intero anno di riferimento “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica”. Il richiedente di questo contributo deve coabitare con il figlio ed avere dimora abituale nello stesso Comune.
Tutte le informazioni necessarie si possono trovare nella circolare n.88 del 22 maggio 2017 sul sito dell’Inps o direttamente presso la sede dell’Inps del comune dove si ha la residenza.

Links correlati:
La circolare dell’Inps
Bonus asilo nido 2017

Inserisci un commento

  • captcha

(ultimo aggiornamento: 12/06/2017)

credits | copyright e policy