salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > News ed eventi > 2017 > 50 profughi arrivati nelle ultime ore in Trentino

arrivo profughi
29/06/2017

50 PROFUGHI ARRIVATI NELLE ULTIME ORE IN TRENTINO

erano partiti ieri (28/6/2017) da Catania e da Vibo Valentia

L'Italia starebbe valutando l'ipotesi di negare l'approdo alle navi che soccorrono migranti davanti alla Libia con bandiera diversa da quella italiana

Sono circa 12.000 i profughi che stanno sbarcando negli ultimi due giorni sulle coste italiane da diversi mezzi navali appartanenti, in molti casi, a organizzazioni non governative. A tal proposito il governo italiano starebbe valutando l'ipotesi (afferma l'agenzia Ansa in base a fonti governative) di negare l'approdo nei porti del Paese alle navi che soccorrono migranti davanti alla Libia con bandiera diversa da quella italiana. Secondo le stesse fonti l'Italia, in ogni caso, continuerebbe a soccorrere i migranti in mare.
Intanto il sistema trentino di accoglienza risponde puntualmente agli arrivi dei richiedenti protezione internazionale secondo la collaudata logistica in tre fasi: pronta accoglienza: hub di via al Desert con alloggi prefabbricati (permanenza di pochi giorni); prima accoglienza: residenza Fersina a Trento e residenze Pinera e Quercia a Rovereto se si tratta di maschi soli, residenza Viote del Monte Bondone a Garniga se si tratta di donne sole e coppie senza figli, residenza Adige a Trento se si tratta di famiglie (permanenza media di 8 mesi); seconda accoglienza: piccole soluzioni alloggiative sul territorio con una distribuzione dei migranti in piccoli gruppi al fine di favorire percorsi di inclusione sociale. Il principio di accoglienza diffusa e la valorizzazione dei richiedenti protezione internazionale in attività di pubblica utilità (di cui a livello nazionale si è cominciato a parlare solo in tempi relativamente recenti) sono fra i punti chiave del progetto trentino accanto, fra l'altro, al rispetto delle regole da parte dei migranti secondo una specifica disciplina di accoglienza.

Gli arrivi delle ultime ore in Trentino
Guardando agli arrivi più recenti sul territorio provinciale, sono giunti nelle ultime ore in Trentino cinquanta profughi stremati, senza scarpe e con pochi indumenti sdruciti. Erano partiti ieri (28/6/2017) da Catania e da Vibo Valentia. I migranti erano sbarcati sulle coste italiane martedì scorso dopo essere stati soccorsi nel Mediterraneo mentre si trovavano sulle cosiddette “carrette del mare”. Il “viaggio della speranza” in mare era partito dalla Libia, dove un migrante (senegalese di origine) fra i profughi arrivati nelle ultime ore a Trento è stato colpito, una decina di giorni fa, da diverse schegge di un proiettile di arma da fuoco che lo hanno raggiunto al ginocchio, alla coscia e all'addome. Ora il giovane migrante zoppica vistosamente, ma già in Sicilia ha potuto ricevere le prime adeguate cure.

GUARDA IL VIDEO DEL PRIMO ARRIVO

GUARDA LE FOTO DEL PRIMO ARRIVO

I cinquanta profughi sono stati accolti all'hub di via al Desert, nel capoluogo. Il primo gruppo è arrivato ieri sera poco dopo le 22. I migranti sono originari di Costa d'Avorio, Sierra Leone, Senegal, Guinea, Niger, Eritrea, Nigeria, Mali e Bangladesh. Il secondo pullman è arrivato stamane verso le 8; anche in questo caso si tratta di venticinque migranti di cui 23 subsahariani (originari di Mali, Liberia, Guinea, Isole Comore, Costa d'Avorio e Senegal) e 2 egiziani. L'età dei profughi arrivati nelle ultime ore a Trento è fra i 20 e i 25 anni. Anche per loro v'è stato un primo incontro con gli operatori che, come prima cosa, hanno fornito ai migranti delle calzature, degli indumenti e alcuni articoli di prima necessità. Dopo un pasto caldo, i profughi hanno trovato posto nei prefabbricati della pronta accoglienza.
Con i più recenti arrivi i richiedenti protezione internazionale accolti in Trentino (al 29 giugno 2017) sono 1.642 (vai al cruscotto statistico). A tale cifra andranno ad aggiungersi altri 75 migranti che partiranno nelle prossime ore dai porti del sud Italia (Reggio Calabria, Messina e Salerno), in tre diversi gruppi. Una volta arrivati, il numero totale dei richiedenti asilo toccherà quota 1.717, al di sotto della quota spettante al Trentino per il 2017 di 1.781 migranti.
Guardando ai dati del mese di giugno relativi agli arrivi dei migranti e alle uscite dal progetto di accoglienza, in questo mese (giugno 2017) vi sono stati ad oggi 135 arrivi, mentre 115 persone sono uscite dal progetto. Nel mese di giugno 2016 gli arrivi furono invece 152 e le uscite 71.

Links correlati:
Cruscotto statistico accoglienza
Focus accoglienza profughi in Trentino
FAQ: risposte alle domande più frequenti sull'accoglienza

Inserisci un commento

  • captcha

(ultimo aggiornamento: 29/06/2017)

credits | copyright e policy