salta navigazione

Area riservata
character » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

CINFORMI - Centro informativo per l'immigrazione

Provincia Autonoma di Trento
Sei qui: Home > Guide pratiche > Permesso di soggiorno > Permesso familiari cittadino comunitario (incluso italiano) > Carta di soggiorno permanente (a tempo indeterminato)

Procedura per la richiesta di:

Carta di soggiorno permanente (a tempo indeterminato)
Familiare di cittadino italiano o comunitario

Il familiari di cittadino dell’Unione (compreso cittadino italiano) non avente la cittadinanza di uno Stato membro acquisisce il diritto di soggiorno permanente se ha soggiornato legalmente in via continuativa per cinque anni nel territorio nazionale unitamente al cittadino dell'Unione, fatte salve le deroghe previste dall'art. 15 del D. Lgs. n. 30 del 2007. La domanda va presentata direttamente in Questura fissando un appuntamento presso il Cinformi della Provincia autonoma di Trento (Via Zambra, 11, Trento) ad esclusione di coloro che vivono nella zona dell'Alto Garda e Ledro i quali dovranno presentarsi direttamente al commissariato di Polizia di Riva del Garda.

Documenti necessari per permesso cartaceo (fotocopia ed originale in visione):

se familiari stranieri richiedenti sono coniuge, figli, nipoti e pronipoti diretti minori di anni 21 (anche del coniuge ):
•1 marca da bollo 16 euro
•4 foto tessera
•fotocopia passaporto – no pagine bianche - (originale in visione)
•permesso di soggiorno in corso di validità
•fotocopia carta identità o passaporto del cittadino italiano o fotocopia carta identità e attestato di soggiorno del cittadino UE
•certificato del casellario giudiziario rilasciato dal Tribunale italiano competente per territorio
•certificato delle iscrizioni relative ai procedimenti penali in corso rilasciato dal Tribunale italiano competente per territorio
•autocertificazione di residenza e stato famiglia
•dichiarazione di mantenimento del familiare straniero da parte del cittadino comunitario o italiano

se familiari stranieri richiedenti sono genitore a carico anche del coniuge (suoceri), nonno e bisnonno a carico, figlio, nipote, pronipote diretti maggiori di anno 21 a carico (anche del coniuge):
•1 marca da bollo 16 euro
•4 foto tessera
•fotocopia passaporto – no pagine bianche - (originale in visione)
•permesso di soggiorno in corso di validità
•fotocopia carta identità o passaporto del cittadino italiano o attestato di soggiorno se cittadino UE
•certificato del casellario giudiziario rilasciato dal Tribunale italiano competente per territorio
•certificato delle iscrizioni relative ai procedimenti penali in corso rilasciato dal Tribunale italiano competente per territorio
•autocertificazione di residenza e stato famiglia
•dichiarazione di mantenimento del familiare straniero da parte del cittadino comunitario o italiano
•dichiarazione dei redditi (CUD, 730, UNICO…..) di chi garantisce mantenimento per il familiare a carico

Rilascio del permesso elettronico (facoltativo):
€ 27,50 per permesso elettronico ed € 200, 00 di contributo (tramite bollettino postale)
• Fotocopia Dichiarazioni dei redditi o modello Cud relativi ai redditi dell'anno precedente.
• Fotocopia (a) Attestazione comunale disponibilità di un alloggio oppure b) Fotocopia Certificato di idoneità igienico-sanitaria rilasciato dall'Azienda sanitaria locale competente perterritorio .
• Certificato rilasciato da enti autorizzati che attesti la conoscenza della lingua italiana (non inferiore al livello A2) o titolo di studio o professionale conseguito in Italia o attestazione che l'ingresso in Italia è avvenuto ai sensi dell'art. 27 del D. Lgs. 286/1998 o Autocertificazione che attesti il superamento del test di italiano organizzato dalla prefettura (In Trentino dal Commissariato del governo di Trento) o certificato rilasciato da una struttura sanitaria pubblica **

** (per approfondimenti vedi scheda permesso di soggiorno UE (cod. 09) per familiari di cittadini stranieri).

La continuità del soggiorno non è pregiudicato da assenze che non superino complessivamente sei mesi l'anno, nonché da assenze di durata superiore per l'assolvimento di obblighi militari ovvero da assenze fino a dodici mesi consecutivi per motivi rilevanti, quali la gravidanza e la maternità, malattia grave, studi o formazione professionale o distacco per motivi di lavoro in un altro Stato membro o in un Paese terzo.

(ultimo aggiornamento: 30/07/2014)

credits | copyright e policy
Provincia Autonoma di Trento

©2007

Provincia Autonoma di Trento

pagine a cura del CINFORMI


38121 Trento (Italy)

via Zambra, 11

tel +39 0461 405600

fax +39 0461 405699