Vai menu di sezione

Permessi di soggiorno brevi

13/03/2007

Con l’entrata in vigore del decreto legge n. 10 del 15/02/2007 non è più necessario chiedere il permesso di soggiorno per periodi inferiori ai tre mesi

Con l’entrata in vigore del decreto legge n. 10 del 15/02/2007 non è più necessario chiedere il permesso di soggiorno per periodi inferiori ai tre mesi. Lo straniero dovrà dichiarare la propria presenza all'ufficio di polizia di frontiera oppure alla Questura territorialmente competente. La Questura di Trento ha già stabilito che chi necessita di dichiarare la propria presenza lo debba fare presentandosi direttamente all’Ufficio immigrazione munito di passaporto, senza appuntamento. La Questura rilascerà una copia della dichiarazione di presenza che specifica il motivo del soggiorno e la data di scadenza del soggiorno stesso. La normativa tuttavia si presta a varie interpretazioni. Rimane quindi da chiarire: - se per i soggiorni per motivi di lavoro per periodi inferiori ai tre mesi non prorogabili (visto di tipo C) si debba o meno chiedere il permesso di soggiorno (attesa decreto ministro interno); - se è possibile iscriversi all’anagrafe dei residenti con la dichiarazione di presenza per coloro che, discendenti di italiani, hanno la possibilità di presentare la documentazione per il riconoscimento della cittadinanza italiana (attesa risposta quesito al ministero). Non appena saranno disponibili informazioni più precise ne daremo conto.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 22 Agosto 2007 - Ultima modifica: Mercoledì, 27 Giugno 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto